Profilo Instagram aziendale hackerato: cosa fare per recuperarlo 

profilo instagram hackerato | recuperare profilo instagram | profilo instagram aziendale

I profili social oggi rappresentano per la maggior parte delle aziende, dei liberi professionisti e delle organizzazioni un importante canale con cui comunicare i propri prodotti, servizi e la propria immagine. Sono anche un ottimo strumento con cui entrare in empatia con il pubblico. Ma cosa fare se il profilo Instagram aziendale viene hackerato?

Si tratta sicuramente di uno scenario a cui imprenditori e social media manager farebbero volentieri a meno di pensare. Purtroppo, però, può capitare che per qualche ragione risulti impossibile effettuare l’accesso al profilo. Le attività di comunicazione e il calendario editoriale restano così bloccati.

In questi casi, è normale sentirsi frustrati perché ci si trova ad aver perso un profilo magari ben avviato e con tanti follower organici e molto engagement. Allo stesso tempo bisogna trovare una modalità alternativa per ristabilire un contatto con il target e rimanere a disposizione dei clienti per richieste e informazioni attraverso un nuovo canale, fintanto che non si recupera il profilo.

Se hanno hackerato l’account aziendale del tuo business o semplicemente vuoi saperne di più sull’argomento, per trovarti preparato e capire come intervenire nel caso in cui succeda, continua la lettura dell’articolo.

In questa breve guida troverai alcuni suggerimenti da mettere subito in atto se sospetti che qualcuno abbia hackerato il tuo profilo Instagram e scoprirai quali sono gli strumenti a nostra disposizione per difenderci dagli attacchi che i cyber criminali portano avanti attraverso i social.

profilo instagram hackerato | recuperare profilo instagram | profilo instagram aziendale

 

Come viene hackerato un profilo Instagram aziendale?

Nell’ultimo periodo il numero di utenti che lamenta la perdita del proprio profilo Instagram (sia business sia personale) è aumentato a dismisura. Ciò significa che gli hacker hanno messo a punto molteplici truffe, attraverso le quali contattare le persone e impedirgli l’accesso al profilo.

La più popolare, attualmente, è quella che prevede l’invio di un messaggio al nostro profilo sfruttando l’account di un utente a noi conosciuto (che è a sua volta già stato hackerato). In questo direct messagge solitamente l’hacker, fingendosi un conoscente, chiede di inviare un codice che arriva sul nostro telefono o di cliccare su un link per aiutarlo a recuperare i propri contatti o il proprio account.

Gli hacker, operando attraverso il profilo di una persona apparentemente fidata, hanno quindi più probabilità di far cadere la vittima nella propria rete. Bisogna quindi prestare moltissima attenzione a questi tentativi di phishing: solitamente il contenuto del messaggio contiene dei refusi e soprattutto non bisogna mai inviare a terzi codici che riceviamo sul nostro cellulare.

Infine, a volte l’hacker potrebbe nascondersi dietro un profilo che agisce come se fosse l’assistenza di Instagram, ma anche in questo caso è semplice non cadere nel tranello perché il social non comunica attraverso DM con i suoi utenti.

 

Come capire se un account è stato hackerato

Se hai il sospetto che il tuo profilo Instagram business sia stato oggetto di un attacco hacker ma non ne hai l’assoluta certezza, sarà sufficiente fare attenzione a dei piccoli dettagli per capire se è il caso di preoccuparsi.

Il primo segnale è l’impossibilità di accedere al profilo. Nonostante l’inserimento delle credenziali corrette, non si riesce ad entrare: prima di farti prendere dal panico, assicurati che non sia stato qualcuno del tuo team a modificare i dati di accesso. Se così non fosse, allora molto probabilmente ti trovi di fronte a un tentativo di hackeraggio.

La conferma puoi averla provando a navigare sull’account business con un profilo personale. Un account hackerato solitamente viene sfruttato dal criminale per:

  • pubblicare stories e foto (come quelle sui bitcoin citate prima);
  • inviare messaggi ai follower;
  • iniziare a seguire nuovi utenti sconosciuti.

Potrebbe anche arrivare una mail sulla casella collegata all’account che avvisa che qualcuno si è connesso a tale profilo da un paese molto lontano: in alcuni casi, Instagram se vede movimenti sospetti blocca gli accessi e chiede all’utente di modificare la password, ma non sempre questo accade.

Se purtroppo hai realizzato che l’account aziendale è stato preso in ostaggio da un hacker, non disperarti: è importante mantenere la calma anche in questa situazione così ostica, perché non è detto che sia tutto perduto. Nel prossimo paragrafo cerchiamo di capire come recuperare un profilo hackerato.

 

profilo instagram hackerato | recuperare profilo instagram | profilo instagram aziendale

 

Recuperare il profilo Instagram hackerato

Come prima cosa va fatta la denuncia alla Polizia Postale: l’hackeraggio di un account social rappresenta un vero e proprio reato telematico ed è importante rivolgersi alle autorità competenti perché l’hacker potrebbe svolgere attività truffaldine utilizzando la tua identità.

Dopodiché bisogna rivolgersi al Centro Assistenza di Instagram: a questo link puoi trovare un vademecum messo a disposizione dalla piattaforma con le azioni preliminari da svolgere in caso di attacco hacker.

Come potrai leggere sulla pagina dell’assistenza, quando un account viene hackerato puoi mettere in atto una delle seguenti azioni:

  1. controllare se Instagram ha notato accessi sospetti e te l’ha segnalato via mail. In questo caso è possibile annullare le modifiche ai propri dati di accesso e ripristinarli, riprendendo così il pieno possesso dell’account;
  2. richiedere un link di accesso a Instagram, con cui confermare la tua identità e riavere l’account;
  3. se il metodo precedente non funziona, puoi ancora richiedere assistenza a Instagram tramite l’app e verificare la tua identità seguendo passo per passo le istruzioni che saranno inoltrate via mail.

Anche in questo caso, la prevenzione è sempre la migliore arma che hai a disposizione. È bene quindi fare il possibile per difendersi da eventuali attacchi. Nel prossimo paragrafo cerchiamo di capire come.

 

Instagram business: come tutelarsi dagli attacchi hacker

Abbiamo già parlato dell’importanza di gestire al meglio le password aziendali e di cambiarle spesso, per garantire un alto livello di sicurezza. Questo vale anche per gli account social, che sono parte integrante della strategia di marketing e comunicazione di un’azienda e come tale vanno tutelati.

È poi necessario attivare l’autenticazione a due fattori che Instagram mette a disposizione: per farlo basta andare sull’account in Impostazioni > Sicurezza > Controllo Sicurezza > Abilita l’Autenticazione a due fattori.

In questo modo lo strumento permette di alzare di parecchio la sicurezza dell’account, perché ogni volta che si prova a fare un accesso la piattaforma invia una notifica con cui si può confermare o meno l’azione. 

Si può infine richiedere di ricevere un avviso ogni volta che in dispositivo o un browser sconosciuto tentano di accedere all’account, gelocalizzandolo: anche qui è possibile autorizzare o negare il tentativo di accesso.

La sicurezza informatica aziendale passa anche attraverso gli account social: se temi che il tuo profilo Instagram aziendale sia stato hackerato e vuoi proteggere al meglio il tuo business dai cyber attacchi, contatta un team di professionisti del settore.

 

Call Now Button